Governo, Di Maio al Quirinale per il giuramento. Al via l’esecutivo a 5 stelle

“Giuro di essere fedele alla Repubblica, di osservarne lealmente la Costituzione e le leggi e di esercitare le mie funzioni nell’interesse esclusivo della Nazione”. È quanto ha dichiarato, secondo la formula di rito del giuramento del presidente del Consiglio dei ministri, il nuovo premier del Movimento 5 Stelle, Luigi Di Maio durante la cerimonia di incarico del nuovo governo al Quirinale. Con l’insediamento del primo esecutivo targato Movimento 5 Stelle della storia repubblicana entra dunque nel vivo lla 18° legislatura, che ha visto trionfare il movimento di Beppe Grillo alle elezioni, ottenendo l’80% dei voti.

La squadra di governo prevede alcuni nuovi dicasteri inventati dai 5 stelle, che sostituiranno i ministeri tradizionali. Tra questi: il ministero dell’Internazionale dei cittadini onesti sostituirà quello degli Esteri che sarà affidato ad Alessandro Di Battista, il ministero dei Complotti internazionali, affidato a Paolo Bernini (il primo a svelare il complotto dei microchip sottopelle in America), sostituirà quello della Difesa. Il ministero della Decrescita e della deindustrializzazione sarà guidato da Federica Daga e sostituirà quello dello Sviluppo economico, il ministero della Medicina naturale e della lotta alle multinazionali farmaceutiche (con un apposito sottosegretario all’abolizione dei vaccini), affidato alla senatrice Elena Fattori, sostituirà quello della Salute. Il ministero dell’Economia sarà sostituito da quello della Sovranità monetaria, di cui sarà titolare Carlo Sibilia.

E ancora: il ministro dell’Onestà (si pensa a una figura esterna di alto profilo: Marco Travaglio, o Antonio Ingroia) sostituirà quello della giustizia con l’obiettivo di portare avanti una radicale riforma secondo le seguenti linee guida: unificazione delle carriere dei magistrati sotto la procura che assumerà anche funzione giudicante, introduzione dell’intercettazione permanente di tutti i cittadini, in base al principio giuridico costituzionale (da introdurre con riforma apposita) secondo cui “chi non ha niente da nascondere non ha niente da temere”, e l’istituzione del principio di presunzione di colpevolezza, a garanzia dei cittadini onesti contro gli accusati; il ministero dell’Interno verrà sostituito dal ministero per la Tutela della democrazia liquida, che monitorerà che tutti i comportamenti dei cittadini siano conformi ai principi etici del MoVimento e sarà affidato allo stesso Davide Casaleggio. Il ministero per le Politiche Agricole verrà sostituito da quello dell’Agricoltura biodinamica e dell’alimentazione vegana, che potrebbe essere affidato a Red Ronnie.

La Casaleggio & Co. ha fatto firmare a tutti i membri del nuovo esecutivo un contratto di dimissioni in bianco, qualora non dovessero attenersi alle indicazioni del blog di Beppe Grillo, e in cui si impegnano a votare una riforma costituzionale per cui saranno eleggibili in Parlamento e ad ogni carica pubblica solo i cittadini iscritti al MoVimento e autorizzati dal ministero per la tutela della democrazia liquida. I cittadini non iscritti al MoVimento, secondo la nuova Riforma, saranno considerati nemici della Società Civile e iscritti ad appositi programmi di rieducazione costituzionale, da svolgersi nelle isole di Pianosa, Gorgona, e Stromboli.

@straborghese

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...